I discutibili scambi tra Inter e Milan agli inizi degli anni 2000

scambi milan inter

Inter e Milan oltre ad aver avuto un rapporto di rivalità in campo, sono state società amiche, spesso coinvolte in scambi di calciomercato. Alcuni tra questi sono stati molto discutibili come lo scambio Coco-Seedorf o Pirlo-Brncic. Gli scambi tra Inter e Milan ebbero un boom agli inizi degli anni 2000 e vide coinvolte diverse trattative tra i nerazzurri e i rossoneri.

I DISCUTIBILI SCAMBI TRA MILAN E INTER

PIRLO-BRNCIC 2001: Uno degli scambi più chiacchierati dell’epoca fu quello tra Andrea Pirlo e Drazen Brncic. Tutti e due erano giovani dalle belle speranze. Il giocatore croato si trasferì al Milan dopo l’ottima stagione nel Monza, senza però mai riuscire a esplodere. Pirlo invece viveva anni difficili nell’Inter e l’idea di uno scambio nacque per dar modo ai due di poter risollevare le proprie carriere. Ai posteri abbiamo potuto vedere come questo scambio tra Milan e Inter abbia portato benefici solo alla società rossonera.

BROCCHI-GULY 2001: Sempre nel 2001 le due società si scambiarono due giocatori che stavano attraversando un periodo difficile nelle loro squadre. Guly veniva da anni importanti in rossonero, l’argentino fu infatti uno dei protagonisti della cavalcata verso lo scudetto del Milan di Zaccheroni. Christian Brocchi, come da lui ammesso, visse con la maglia dell’Inter il periodo peggiore della sua vita calcistica. In rossonero visse una nuova giovinezza, diventando successivamente il “cocco” di Silvio Berlusconi.

HELVEG DOMORAUD 2001: Il terzino danese, pupillo di Alberto Zaccheroni, dopo la vittoria dello scudetto nel 1998, arrivò nel 2001 all’Inter di Massimo Moratti. Nonostante la cessione, rimase in rossonero in prestito per altre 2 stagioni. Solo nel 2003 approdò all’Inter, disputando una sola stagione prima del trasferimento al Norwich City. Il difensore nato in Costa d’Avorio invece rimase al Diavolo solamente un paio di settimane e il tempo di disputare una sola amichevole prima di essere ceduto ai francesi del Monaco.

GLI SCAMBI DELL’ANNO 2002, DA SIMIC-UMIT A SEEDORF-COCO

SIMIC-UMIT DAVALA 2002: Lo scambio tra Umit Davala e Simic potrà sembrare di poca importanza solo ai meno attenti. Se il cambio di maglia del turco non beneficiò al giocatore voluto al Milan da Terim, ben altro destino ebbe il difensore croato. Dario Simic si dimostrò in maglia rossonera, difensore molto affidabile a cui Ancelotti spesso diede spazio.

SEEDORF COCO 2002: Altro scambio molto discutibile fu quello tra Clarence Seedorf e Francesco Coco. Il terzino italiano cresciuto nelle giovanili del Milan e dopo qualche prestito tra Vicenza, Torino e Barcellona si accasò in maglia nerazzurra. A fare il percorso invece fu Clarence Seedorf acquistato pochi anni prima per 40 miliardi di lire dal Real Madrid. La carriera di Coco con la maglia dell’Inter non fu propriamente positiva. Il giocatore dovette affrontare diversi infortuni. Visse pagine importanti di popolarità più sui giornali di gossip che sui campi di San Siro. Clarence Seedorf invece ebbe ben altro impatto e sotto la gestione Ancelottiana venne ribattezzato Mister Champions dopo aver vinto 2 Coppe dei Campioni con la maglia rossonera addosso.

E’ uscito il nostro libro, “Frammenti di Calcio”, un’imperdibile raccolta con ben 258 storie. Clicca QUI per saperne di più!

LEGGI ANCHE: DRAZEN BRNCIC, LA METEORA INTERISTA CHE PORTO’ PIRLO IN ROSSONERO

LEGGI ANCHE: L’IMBARAZZO DI GALLIANI PER LE FOTO DI COCO DURANTE IL PROCESSO A CORONA