Aldo Serena e il suo trasferimento dal Toro alla Juve dopo un concerto

Il curioso trasferimento di Aldo Serena dal Torino alla Juventus.

Aldo Serena Juventus

Aldo Serena, ex Torino e Juventus e doppio ex Inter

Tanti sono stati i giocatori a passare dalla Juventus all’Inter. Uno di questi è stato anche Aldo Serena. Tra gli attaccanti italiani più forti degli anni Ottanta, Serena è famoso per aver militato in entrambe le squadre di Torino e Milano. In particolare il suo passaggio dal Toro alla Vecchia Signora fu alquanto curioso per una serie di motivi.

Il clamoroso passaggio dai granata ai bianconeri nell’estate 1985

Aldo Serena giocò infatti con il Torino nella stagione 1984/85 dopo un anno all’Inter. L’attaccante arrivò in prestito proprio dai nerazzurri e disputò un’ottima stagione con la maglia granata, culminata con un secondo posto in campionato. Serena contribuì con un bottino personale di 9 reti, tra cui una in un Derby della Mole del 18 novembre 1984 contro gli odiati rivali della Juve. In quella sfida dal sapore di scudetto, il bomber veneto segnò il gol del 2-1 torinista al ’90 che mise k.o. i bianconeri. Altra segnatura da ricordare il gol in rovesciata contro il Verona. A fine stagione, però, il futuro del calciatore era incerto. La palla era in mano all’Inter proprietaria del suo cartellino e la Beneamata avrebbe confezionato in estate un clamoroso e curioso trasferimento per il centravanti.

Quando Aldo Serena seppe di essere diventato un giocatore della Juve dopo un concerto di Bruce Springsteen

Conclusa la stagione Aldo Serena si prese  un periodo di pausa dal calcio e il 21 giugno 1985 tornò a San Siro, ma da semplice spettatore del primo storico concerto di Bruce Springsteen in Italia. Quello stesso giorno però si sarebbe consumato un passaggio importante per la sua carriera. Poche ore prima del concerto ricevette una chiamata importante. Era il presidente dell’Inter Ernesto Pellegrini che doveva parlagli. L’attaccante di Montebelluna stava per entrare allo stadio e chiese a Pellegrini di incontrarsi dopo il concerto. Così, a mezzanotte, perdendosi il bis del Boss, Serena lasciò lo stadio per recarsi ancora sudato e accaldato a casa del patron nerazzurro. In quell’incontro fu sancito il clamoroso passaggio del bomber dal Torino alla Juventus che pagò 2 miliardi e mezzo più il cartellino di Marco Tardelli che si accasò quindi alla Beneamata. Un trasferimento che causò inevitabilmente immenso dolore ai tifosi granata. Aldo restò in bianconero per due anni vincendo uno scudetto e una Coppa Intercontinentale prima di tornare in nerazzurro. Si consumò così uno dei trasferimenti più clamorosi dal Toro alla Vecchia Signora per intercessione del biscione.

“Frammenti di calcio – 258 storie sul mondo del futbol”, goditi QUI il libro di Football Story!

Leggi anche: Il trucco di Riccardo Maspero sul rigore di Salas nell’epico derby di Torino nel 2001!