Quando il Catania piegò la Grande Inter di Helenio Herrera

Clamoroso al Cibali!

Fallisce il Catania Calcio, un club che ha scritto alcune delle più belle pagine nella storia della Serie A recente e passata

Il Catania Calcio non esiste più. Ieri sera il Tribunale del capoluogo etneo ha dichiarato il fallimento della società rossoazzurra per insolvenza. Si conclude così mestamente la storia di un club negli ultimi anni scivolato negli inferi della Serie C, dopo che, nel passato recente e remoto ha scritto grandi pagine di calcio sul prestigioso palcoscenico della Serie A. Una di queste è entrata nell’immaginario collettivo di tutti i tifosi (e non) italiano.

Sessant’anni fa Catania-Inter, la partita del Clamoroso al Cibali

Ci sono date e partite che rimangono impresse nella storia, spesso per eventi ad essa correlati. Ed è esattamente quello che accadde sessant’anni fa. Domenica 4 giugno si giocava, infatti, l’ultima giornata del campionato di Serie A 1960-61 e il calendario proponeva  la sfida Catania-Inter: la partita del Clamoroso al Cibali!. Il Catania sorprendentemente ottavo in classifica e dunque già salvo, sfidava l’Inter di Helenio Herrera, che si era ritrovata seconda in classifica alla vigilia dopo che la FIGC aveva annullato la vittoria a tavolino ottenuta contro la Juventus il 16 aprile per invasione di campo dei tifosi juventini, ordinando la ripetizione della partita.

Catania-Inter 2-0, l’impresa degli etnei che consegnò lo scudetto alla Juventus

Sembrava una partita dall’esito scontato. Eppure non sarà affatto così. I rosa-azzurro avevano il dente avvelenato per la sfida di andata finita con una cinquina interista, agevolata da ben quattro autoreti e soprattutto alcuni commenti poco lusinghieri da parte di Herrera al termine della gara. Gli etnei partirono all’arrembaggio. La svolta al 25′ del primo tempo: l’ala destra Castellazzi, segnò il gol del sorprendente vantaggio catanese ribadendo in rete un tiro dal centro dell’area respinto dal centrocampista svedese dell’Inter Bengt Lindskog e piazzando la palla sotto l’incrocio dei pali. Il gol di Castellazzi fece scatenare la formazione etnea che continuò ad attaccare, colpendo due pali con Prenna e lo stesso Castellazzi, a cui venne annullato anche il gol del 2-0. 2-0 che arrivò al ’70 con Calvanese che segnò in contropiede, decretando la clamorosa vittoria dei siciliani che, di fatto, strappò lo scudetto ai nerazzurri consegnandolo matematicamente alla Juventus. Per ironia della sorte, i due marcatori di quella partita (Castellazzi e Calvanese) sono morti a poco più di un anno di distanza l’uno dall’altro. Castellazzi nell’ottobre 2018 e Calvanese a novembre 2019.

Sandro Ciotti e a leggenda del Clamoroso al Cibali

Fu però dopo il fischio finale che Catania-Inter passò dalla cronaca alla Storia. Tutto grazie ad una frase entrata nella memoria collettiva e nel linguaggio comune. A pronunciarla il popolare radiocronista sportivo Sandro Ciotti che annunciò la vittoria degli etnei alla radio con il famoso “Clamoroso al Cibali!”. L’espressione si riferiva allo stadio in cui si giocò la partita. L’attuale stadio Angelo Massimino”, sito nel quartiere Cibali. In realtà però attorno a questa frase si scatenò un vero e proprio mistero. A quell’epoca, infatti, la Rai non registrava le puntate di “Tutto il Calcio Minuto per Minuto. Dunque non essendoci registrazioni di quella domenica, non si è mai capito se quella frase sia stata effettivamente pronunciata e se dallo stesso Ciotti. Negli anni c’è stato poi chi l’ha attribuita a Ezio Luzzi (altro storico inviato di “Tutto il Calcio”), chi  a Nuccio Puleo e chi a Niccolò Carosio. C’è anche chi sostiene che quella frase non sia mai stata pronunciata. Sono passati sessant’anni. Il mistero continua ma quella frase ha fatto la fortuna della popolare trasmissione radiofonica, entrando nella cultura popolare come sinonimo di risultato a sorpresa. Come quel 2-0 del Catania all’Inter. Una leggenda che sopravviverà anche al calcio-spezzatino che potrebbe spazzare via “Tutto il Calcio Minuto per Minuto” tra un anno con buona pace degli inguaribili nostalgici.

È uscito il libro di Football Story “Frammenti di calcio”! clicca QUI per scoprire 258 leggendarie storie dal mondo del pallone!

Leggi anche: Burgnich, la Roccia scaricata dalla Juve per un problema alla vista