La prima storica (e inutile) vittoria della Norvegia contro l’Inghilterra

Inghilterra-Norvegia 1981

Norvegia, la nazionale “ammazza big”

Pur non avendo ottenuto grandi risultati a livello internazionale, la Norvegia può vantare il curioso record di non aver mai perso contro il Brasile. Su quattro confronti diretti tra i Leoni norvegesi e i verdeoro, ci sono stati due pareggi e due vittorie della rappresentativa scandinava, di cui una ai Mondiali del 1998. C’è però un’altra “big” del calcio mondiale che è incappata in una sconfitta contro la modesta nazionale della Norvegia. Si tratta dell’Inghilterra che esattamente quarant’anni fa subì una clamorosa sconfitta ad Oslo.

La prima storica vittoria norvegese contro i maestri del calcio

Oltre alla storica partita contro il Brasile ai Mondiali di Francia ’90 i tifosi norvegesi ricordando con grande emozione un’altra partita di qualche anno prima. Il 9 settembre 1981 la Norvegia scendeva in campo contro i maestri del calcio dell’Inghilterra per le qualificazioni ai Mondiali 1982.. Una sfida che sembrava senza storia, considerando anche i precedenti tra le due squadre che fino ad allora avevano ampiamente sorriso agli inglesi. Senza contare poi che i calciatori del paese scandinavo all’epoca erano quasi tutti dilettanti. All’andata nel tempio di Wembley era finita 4-0 per la nazionale di Sua Maestà, ma al ritorno all’Ulleval Stadion di Oslo, la musica fu decisamente diversa. Anche se l’inizio sembrava predire un altro esito. Furono infatti i maestri del calcio a passare in vantaggio grazie alla rete di Bryan Robson. Vantaggio che però fu incredibilmente ribaltato dalla Norvegia già nel primo tempo. Il pareggio arrivò su un cross di Tom Lund, finito direttamente in rete, anche se il gol fu assegnato a Roger Albertsen Poi il 2-1 di Hallvar Thoresen. Nel secondo tempo, gli inglesi tentarono un vano assalto al fortino norvegese senza trovare la via del gol. Fu però il finale di partita ad entrare nella storia, ma non per merito dei calciatori in campo.

Norvegia-Inghilterra 2-1 e l’epico sfottò di Bjørge Lillelien, telecronista norvegese

A salire in cattedra appena terminato l’incontro non fu un giocatore, ma un telecronista. Bjørge Lillelien ebbe l’onore di commentare quel match per la televisione norvegese e fu protagonista di un incredibile momento di sport in tv. Al fischio finale, il commentatore annunciò il risultato candidamente, dopo di che si esibì in un autentico sfottò verso la nazione avversaria con queste parole nella sua lingua e un po’ in inglese:”Siamo i migliori del mondo! Siamo i migliori del mondo! Abbiamo sconfitto l’Inghilterra 2 a 1 nel calcio! E’ follemente incredibile! Abbiamo battuto l’Inghilterra, la patria dei giganti. Lord Nelson, Lord Beaverbrook, Sir Winston Churchill, Sir Anthony Eden, Clement Attlee, Henry Cooper, Lady Diana – Li abbiamo sconfitti tutti. Abbiamo battuto tutta questa gente.”. Poi, non appagato mise ancora il dito nella piaga:”Maggie Thatcher, puoi sentirmi? Maggie ho un messaggio per te. Abbiamo buttato fuori dai Mondiali di calcio l’Inghilterra. Maggie Thatcher, come dicono nella tua lingua in quei bar dove si segue la boxe e che si trovano vicino al Madison Square Garden di New York: I tuoi ragazzi le hanno prese di santa ragione». Lillelien, in realtà, esaltato da quella incredibile vittoria, dimenticò che quel 2-1 no aveva estromesso la nazionale britannica dal Mondiale 1982 per via di altri risultati. Al contrario, la Norvegia terminò ultima il suo girone. Eppure quella partita e quella telecronaca entrarono nell’immaginario collettivo del paese scandinavo finendo addirittura all’UNESCO tra i 60 documenti artistici più importanti della nazione per il “Memory of the World programme“. Una vittoria oltre il calcio.

FOTO: OldFootballPhotos Twitter.

È uscito il libro di Football Story “Frammenti di Calcio”! Clicca QUI per ordinarlo!

Leggi anche: Viv Anderson, il simbolo di Nottingham e primo nero d’Inghilterra

James Spensley, il medico londinese, pioniere del calcio in Italia

Leonel Alvarez

Leonel Alvarez, il mastino equilibratore della Colombia di Valderrama