La Domenica dell’Elicottero che consegnò il titolo di Scozia ai Rangers

LA FAMOSA DOMENICA DELL’ELICOTTERO DI CALCIO SCOZZESE

Celtic e Rangers ci hanno abituato negli anni a finali di stagione incredibili, tra capovolgimenti di fronte e gol all’ultimo secondo che hanno spostato gli equilibri di un torneo. Una rivalità bella, accesa e lungimirante per due formazioni che hanno dominato il calcio scozzese in quasi tutta la sua esistenza. Il finale di stagione 2004/2005 assunse i contorni dell’incredibile. Quel campionato aveva preso una piega ben delineata nelle ultime settimane, con gli Hoops che all’ultima giornata si ritrovarono in prima posizione con due punti di vantaggio sui Teddy Bears. Il 22 maggio, giorno in cui la Scottish Premier chiudeva i battenti, i Rangers dovettero affrontare l’Hibernian a Easter Road (Edimburgo), mentre il Celtic era ospitato da un Motherwell ampiamente salvo e che non aveva più nulla da chiedere al suo campionato.

I biancoverdi dovevano solamente vincere o fare lo stesso risultato dei Rangers per alzare il trofeo. In Scozia, come avviene anche in altri paesi, la coppa viene consegnata esclusivamente all’ultima giornata dopo il fischio finale. Indipendentemente dal fatto che una squadra abbia già vinto un campionato con tre giornate d’anticipo ad esempio, nel paese scozzese il trofeo viene garantito proprio allo scadere. Nel caso della stagione 2004/2005, in cui era ancora tutto da decidere, sarebbe stato un elicottero a trasportare la coppa o a Motherwell o a Edimburgo. I Rangers partirono molto forte, colpendo un palo con l’attaccante Nacho Novo dopo appena 11 minuti. Da Fir Park, dove giocava il Celtic, arrivò subito la notizia del vantaggio Hoops con Chris Sutton, che spianò la strada verso il trionfo finale.

UN FINALE INCREDIBILE

Alex McLeish, tecnico dei Teddy Bears, spronò la squadra negli spogliatoi all’intervallo, invitandola a vincere a tutti i costi e sperando che i rivali cittadini non portassero a casa il bottino pieno. La reazione dei Rangers arrivò, con il gol di Nacho Novo, che si rivelerà l’unico della giornata per i suoi. Nonostante il vantaggio, di buone notizie da Motherwell non ne arrivarono, con il Celtic sempre avanti 1-0. In quella domenica del 22 maggio tutta la Scozia fremeva, essendo divisa in due fazioni. Le due partite si avvicinarono all’epilogo definitivo e l’elicottero incominciò ad avviarsi verso Fir Park per consegnare la coppa al Celtic.

Il calcio è bello perché imprevedibile, in una manciata di secondi può ribaltarsi il destino di una stagione per le squadre. Ed è quello che successe esattamente al Celtic. Gli Hoops sopperirono ad un capovolgimento del mondo, venendo trafitti da una doppietta clamorosa di Scott McDonald per il 2-1 finale Motherwell. Il commentatore Peter Martin urlò: “L’elicottero sta cambiando direzione!”. Ebbene sì, l’aeromobile svoltò totalmente la sua destinazione, volando verso Easter Road con il trofeo al suo interno. I tifosi del Celtic furono tramortiti in un paio di minuti, mentre quelli dei Rangers esplosero di gioia, riempendo tutti i pub di Glasgow. Per la 51esima volta nella loro storia gli Orsacchiotti avevano vinto il campionato.

LEGGI ANCHE: ONE TEAM IN TALLIN: QUEL MATCH FANTASMA TRA ESTONIA E SCOZIA DEL ’96

E’ uscito il nostro libro “Frammenti di calcio”. Clicca QUI per acquistarlo