Jamie Pollock, il calciatore che realizzò l’autogol più bello della storia!

jamie pollock autogol

JAMIE POLLOCK E QUEL FAVOLOSO….AUTOGOL

Jamie Pollock è stato un calciatore inglese degli anni ’90 e 2000. Classe 1974, era un centrocampista difensivo bravo nel ripiegamento e nello sporcare i palloni che piovevano nell’area di rigore della sua squadra. La sua carriera iniziò al Middlesbrough, dove vinse nel 1995 la First Division di Football League da protagonista assoluto, nonché uno dei migliori centrocampisti di quel campionato. Un anno dopo lasciò il paese per provare un’avventura in Spagna, all’Osasuna, trovando pochissima fortuna complice qualche infortunio di troppo. Dopo un biennio al Bolton, nel ’98 Jamie si accasò al Manchester City, squadra che in quegli anni fece terribilmente fatica a stare in massima serie inglese. In poco tempo, infatti, i Citizens caddero in quella che era la Division Two. Ma il segno che Pollock lasciò ai tifosi del City fu alquanto incredibile; talmente incredibile da rimanere nella storia del calcio.

Accadde tutto nel penultimo round della stagione 97/98, quando il Manchester si stava giocando la retrocessione contro il Queens Park Rangers, che si trovava a sua volta nella stessa situazione. La partita venne giocata a Maine Road, vecchia casa del City. Fu una gara molto bloccata e alle due formazioni incominciò a salire quella paura da far tremare le gambe. Una paura che, evidentemente, portò Jamie Pollock nel pallone più totale, facendogli dimenticare la direzione in cui la sua squadra stava attaccando. A un certo punto il QPR si propose in avanti mettendo un pallone alla cieca verso l’area di rigore del City. In maniera folle intervenne proprio Pollock, il quale si alzò la sfera a campanile facendo un sombrero al suo compagno per poi concludere di testa verso il portiere Margetson. Autogol.

Da sottolineare la spensieratezza che ebbe Jamie nel costruirsi il suo “own goal”. Al di là di essersi alzato così tanto la palla, la cosa inspiegabile fu quell’incornata forte di testa verso il suo portiere, che preso in contrattempo non riuscì a parare. Una giocata senza alcun senso. La partita terminò 2-2 e il City quel risultato finì per lasciarlo in balia di un miracolo nell’ultimo turno che non si verificò. L’epilogo? Citizens retrocessi in seconda divisione e QPR salvo. I tifosi della squadra londinese definirono Pollock come “l’uomo più influente degli ultimi 2000 anni”. E in effetti tutti i torti non ce li avevano. Rimane comunque un autogol straordinario.

Clicca QUI per vedere quel folle autogol di Jamie Pollock

LEGGI ANCHE: ANDRES ESCOBAR, QUANDO UN AUTOGOL GLI COSTO’ LA VITA

Franco Baresi capocannoniere

Quando Franco Baresi si laureò capocannoniere della Coppa Italia 89-90!

Cesar La Paglia

Cesar “El Leche” La Paglia, il rimpianto della generazione d’oro argentina!