Tommy Docherty, l’uomo che rivoluzionò il Chelsea (anche nei colori)

Tommy Docherty

Il calcio inglese piange Tommy Docherty

Tommy Docherty, ex calciatore ed allenatore scozzese, con una lunga carriera in Premier League, è morto ieri all’età di 92 anni. Un altro lutto ha colpito il calcio britannico nell’ultimo giorno del 2020. A piangere la scomparsa di Docherty sono diverse squadra inglesi, in particolare il Manchester United e il Chelsea, club con i quali lo scozzese ebbe le esperienze più lunghe e significative da allenatore.

Tommy Docherty, l’uomo che rivoluzionò il Chelsea

In particolare per i Blues Tommy Docherty è stato una delle figure importanti nella storia del club londinese. Sia per i risultati ottenuti dal Chelsea sotto la sua gestione dal 1961 al 1967, ma anche per una curiosa innovazione cromatica voluta dal giovane manager. Nel suo quinquennio da allenatore del club di Londra, Docherty conquistò una Coppa di Lega, raggiungendo anche una semifinale di Coppa delle Fiere, una di FA Cup e una finale (poi persa) di FA Cup. La sua gestione però passò alla storia anche per una novità da lui voluta riguardante le divise della squadra. Fino alla stagione 1964-65, il Chelsea aveva giocato le sue gare casalinghe con la tradizionale maglia blu abbinata a pantaloncini bianchi e calzettoni blu. Per volontà di Docherty in quella stagione fu invertito l’ordine dei colori, ovvero i pantaloncini divennero blu e i calzettoni bianchi. Non fu però l’unica innovazione cromatica sperimentata in quel periodo.

Quando il Chelsea giocò con la divisa dell’Inter

Sempre per iniziativa di Tommy Docherty, in un’occasione i Blues giocarono con i colori dell’Inter. Accadde il 23 aprile 1966 in occasione della semifinale di FA Cup contro lo Sheffield Wednesday, quando il Chelsea scese in campo con una inedita maglia a strisce nere e azzurre, proprio come il club milanese. Innovazioni che contribuirono ad accrescere la popolarità della squadra di Londra, grazie alla volontà di un manager lungimirante come Docherty.

FOTO: Chelsea FR Twitter.

Leggi anche: La prima volta di Gerard Houllier ad Anfield

 

frank rijkaard contratto mutande ariedo braida

Quando Ariedo Braida nascose il contratto di Rijkaard nelle mutande

drogba chievo

Quando Drogba fu ad un passo nel vestire la maglia del Chievo Verona