I problemi al cuore e le visite mediche fallite di Fadiga all’Inter

fadiga cuore inter

Khalilou Fadiga e l’Italia, una storia d’amore purtroppo mai consumata. L’ex stella del Senegal che tanto fece bene ai Mondiali del 2002, fu acquistato dalla squadra di Massimo Moratti senza disputare mai una partita. Fadiga infatti nonostante avesse già firmato un contratto con l’Inter non superò le visite mediche e lo staff medico riscontrò dei problemi al cuore al giocatore.

DAGLI INIZI AL MONDIALE IN COREA E GIAPPONE

Khalilou Fadiga dopo essere cresciuto calcisticamente nel Paris Saint German e una fugace esperienza nel Red Star decide di andare in Belgio per provare una nuova avventura. Dopo le esperienze con il RFC Liegi, KFC Lommel e approda nel Club Bruges dove fa grazie alle sue giocate fa innamorare l’Europa intera. In nerazzurro (colore che troveremo anche successivamente) vinse un Campionato e una Supercoppa Belga mettendo a segno 15 reti in 83 partite. La grande opportunità arriva nel Settembre 2001 quando l’Auxerre guidato da Guy Roux decide di puntare sull’esterno d’attacco senegalese. Il giocatore visse 3 stagioni fantastiche, vincendo anche una Coppa di Francia e guadagnandosi la convocazione ai Mondiali di Corea e Giappone del 2002. Nella massima manifestazione si fa apprezzare per il suo modo di giocare e per la sua classe cristallina. Un po esterno d’attacco, un po laterale sinistro, un po fantasista.

L’ARRIVO ALL’INTER E I PROBLEMI DI CUORE DI FADIGA

Ad accorgersi di Khalilou è l’Inter del Presidente Massimo Moratti che lo vuole fortemente in nerazzurro. Il ragazzo dopo aver firmato il contratto, si sottopose alle canoniche visite mediche che rivelarono qualche anomalia. Fadiga infatti aveva dei problemi al cuore e lo staff medico interista decise di fermare il giocatore per il suo bene. Quello che sembrava il coronamento di un sogno di trasformò in un incubo. Il giocatore infatti crollò in un pianto a dirotto davanti all’allora Presidente Interista e Marco Branca. In Italia non giocò praticamente mai, nonostante il presidentissimo interista continuò a pagare il suo stipendio come spesso detto dallo stesso ex giocatore.

Dopo 1 anno di inattività e la scomparsa dei problemi cardiaci, Fadiga si trasferì in Inghilterra dove venne messo sotto contratto dal Bolton, Derby County e Coventry senza mostrare mai più quanto di buono visto nel suo Senegal durante il Mondiale. Tornò successivamente in Belgio, al Gent prima e al General Beerschot poi prima di appendere gli scarpini al chiodo nel 2011 dopo una apparizione nel KSV Temse.

È in vendita il nostro libro, “Frammenti di Calcio”, un’imperdibile raccolta con ben 258 storie. Clicca QUI per saperne di più!

LEGGI ANCHE: EL HADJI DIOUF, IL BIONDO PLATINO PROTAGONISTA NEL SENEGAL DEI MIRACOLI

Clicca QUI per vedere le migliori giocate di Khalilou Fadiga.

Eriskay FC

l’Eriskay FC e il suo surreale campo, una delle 8 meraviglie della FIFA

andrew watson calciatore

Andrew Watson, il primo calciatore di colore della storia che girò il mondo!