Christian Riganò, il bomber di provincia. Da muratore a re del gol!

christian riganò bomber di provincia muratore

Vi ricordate di Christian Riganò ex muratore diventato bomber di provincia che ha vestito la maglia della Florentia Viola, Taranto e Messina? No? Questa non è la classica storia del giovane promettente che arriva in prima squadra e esplode, questa è una storia di sacrificio, di lotta e di sudore. È la storia di un ragazzo che giocava in provincia e grazie a costanza e abnegazione è arrivato nel calcio dei grandi, non smettendo mai di crederci.

GLI INIZI DI CHRISTIAN RIGANÒ, DA MURATORE A BOMBER DI PROVINCIA

La storia di Christian Riganò, il bomber di provincia inizia a Lipari in provincia di Messina. È qui che nasce il nostro eroe contemporaneo il 25 Maggio 1974. Per vivere non fa il calciatore, ma il muratore. Christian sa che il calcio può essere solamente un passatempo e non una professione. Riganò nasce difensore centrale nel Lipari, e per uno strano scherzo del destino si ritrova attaccante a causa dell’infortunio del centravanti titolare. Quel giorno gli cambierà per sempre la vita. Dopo 4 stagioni piene di gol, passa i successivi 3 anni con le maglie del Messina e dell’Igea Virtus. Esplode definitivamente nel Taranto dove il primo anno segna 14 gol e il secondo 27 in 33 partite, sfiorando l’accesso in Serie B, laureandosi Capocannoniere del torneo.

LA GRANDE OPPORTUNITÀ NELLA FLORENTIA VIOLA

L’estate del 2002 succede qualcosa che nessuno si aspetta, la Fiorentina fallisce e nasce la Florentia Viola. I viola ripartono dalla Serie C2 e cercano disperatamente un bomber di categoria e chi meglio di Christian Riganò? Inizia così una bellissima storia d’amore tra l’attaccante di Lipari e la tifoseria fiorentina. Il bomber si esalta, è la guida tecnica di cui aveva bisogno la Viola. Segna, segna a raffica è inarrestabile, a fine anno segna 30 gol in 32 partite che valgono la promozione in Serie C1. La Florentia viene ripescata in Serie B per meriti sportivi, ma la nuova sfida non spaventa Riganò, anzi. Sul campo dimostra di poterci stare in quel giro di grandi attaccanti, molto di più di un semplice attaccante di provincia. Nella serie cadetta segna 23 gol che segna il grande ritorno in Serie A della Fiorentina. Il bomber di provincia ce l’ha fatta, Christian Riganò è riuscito ad affermarsi come bomber nonostante facesse il muratore.

RIGANÒ SI AFFACCIA IN SERIE A

“Era un bravo muratore ora è il nostro goleador, Rigagoool, Rigagooool!”, questo il coro che gli dedica la Curva Fiesole. Riganò ce l’ha fatta, è il simbolo della rinascita dei tifosi. La favola è compiuta, il bomber di provincia riporta una nobile del calcio nuovamente tra le grandi. Le cose però non vanno benissimo e nel primo anno nella massima serie riesce a giocare solamente 18 partite a causa di numerose noie muscolari, segnando 4 reti. L’anno successivamente arriva Luca Toni e allora Christian decide di ricominciare in provincia, nell’Empoli. Sembra di ritornare al passato. Segna 5 gol in 33 presenze, numeri che sicuramente non gli appartengono.

Decide di rimettersi in discussione perché di mollare non se ne parla proprio. Torna a casa, a Messina e gioca forse una delle migliori stagioni della sua vita. Contro la Reggina segna un gol spettacolare nel 2-0 che vale la vittoria ai Messinesi. (Clicca QUI per vedere il gol). Lo stadio San Filippo esplode letteralmente, peccato che con i suoi gol non riuscirà a salvare la squadra dalla Serie B.

LA FINE DELLA CARRIERA DI CHRISTIAN RIGANÒ

Nel 2007 inizia il suo lungo girovagare. Si trasferisce prima in Spagna nella sua unica avventura estera, nel Levante. Continua la sua avventura in provincia con le maglie di Siena, Ternana e Cremonese prima di ritornare dove tutto era iniziato, nelle serie inferiori. Calca i terreni di gioco di Promozione, Prima e Seconda Categoria. Dopo il ritiro inizia la carriera da allenatore e oggi allena il Fiesole, tornando dove tanto amore gli era stato dato. Si conclude così la favola di Christian Riganò, muratore e bomber di provincia.

LEGGI ANCHE: RICCARDO ZAMPAGNA, IL BOMBER DI PROVINCIA CHE FA IL TABACCAIO

Clicca QUI per vedere i gol di Christian Riganò in maglia Viola.

Foto: Profilo Twitter Fuori di Coppa.

Ravenna 92-93

La prima storica promozione in Serie B del Ravenna nella stagione 92-93!

toyota cup

La Toyota Cup, la coppa nata tra calcio, auto e diritti TV!