Quell’inedita finale dei Mondiali tra l’Italia e il Galles in…Fantozzi!!!

Italia Galles Fantozzi

Nel corso dell’ultimo film della saga, intitolato “Fantozzi  2000 – La Clonazione”, si intravedono le immagini di una partita tra Italia e Galles. La sfida, che in realtà era di qualificazioni agli Europei del 2000, fu “spacciata” per la finalissima dei Mondiali di calcio!!!

FANTOZZI, LA PASSIONE PER IL CALCIO E LA FINALE TRA ITALIA E GALLES

Il ragionier Ugo Fantozzi è uno dei personaggi più iconici del cinema comico italiano. Un povero martire, capace di subire ogni tipo di vessazione e di vivere con rassegnazione la propria mediocrità. Interpretato dal compianto Paolo Villaggio, il popolare ragioniere ha dato vita a ben 10 film e ad alcuni libri. In più di un’occasione, Fantozzi si è trovato alle prese con situazioni riguardanti il mondo del calcio. Chi non ricorda la mitica sfida nel campetto disastrato di periferia tra scapoli e ammogliati? Oppure la leggendaria sfida tra Inghilterra e Italia che portò alla “rivoluzione” degli impiegati contro il professor Riccardelli, che aveva impedito loro di vederla a favore della Corazzata Kotiomkin?

E poi ancora Fantozzi ultras in casa durante Milan-Goteborg. Lo stesso ragioniere che apprende della presunta relazione extraconiugale della moglie mentre guarda Italia-Argentina in TV con tanto di rigore sbagliato da Kempes. La farraginosa amichevole tra Italia e Scozia a Roma con Fantozzi e Filini finiti nelle trincee scozzesi all’Olimpico. Ma c’è stata anche una scena in cui il mitico personaggio cinematografico si è trovato alle prese con la finalissima dei Mondiali. Un atto conclusivo alquanto inedito e improbabile, visto che la partita in questione era un incontro tra Italia e Galles al quale Fantozzi “avrebbe” voluto assistere!

LA SCENA DELLA FINALISSIMA DEI MONDIALI

Fantozzi 2000 – La Clonazione è il decimo e ultimo film di una saga che si stava ormai fiaccamente spegnendo. Da molti considerato come il capitolo meno riuscito, uscì nel periodo natalizio del 1999. Il ragionier Fantozzi, già morto precedentemente in due occasioni, veniva riportato in vita mediante una clonazione per volere della Mega-ditta. Nelle varie peripezie, vi era anche quella riguardante la classica febbre per il gioco. Diventato dipendente dall’estrazione del Super Enalotto, Fantozzi versava in precarie situazioni finanziare.

L’inseparabile moglie Pina, così, finse di andare a giocare la schedina rivelatasi poi vincente. Pur avendo appreso di non essere diventato miliardario, il ragioniere iniziava un’improbabile relazione con l’ex collega, la signorina Silvani, da sempre suo amore non corrisposto. La donna, convinta di avere al fianco il fortunato vincitore, si dava alle pazze spese, affittando anche un antico ed immenso castello, regno della loro poco fortunata luna di miele. La difficile convivenza tra i due raggiungeva il punto più basso proprio in occasione della finalissima dei Mondiali.

Abituato alle premurose attenzioni di Pina, Ugo chiedeva alla nuova compagna di preparargli una frittatona di cipolle e di stirarle la maglietta della Nazionale. Al rifiuto della Silvani, Fantozzi era costretto ad adempiere da solo ai due compiti, finendo per perdere la partita. Nel salone, invece, la Silvani tifava indemoniata per gli Azzurri davanti allo schermo. La sfida in questione, mostrata in alcuni frangenti dell’episodio di Fantozzi, era in realtà quella tra Italia e Galles andata in scena il 5 giugno del 1999. Il fantasioso e improbabile Mondiale fu quindi vinto dalla nostra Nazionale, senza che il Ragioniere potesse vederne la partita in TV.

IL REALE CONFRONTO DEL 5 GIUGNO 1999

Come detto, la finalissima dei Mondiali di Fantozzi era in realtà una partita tra Italia e Galles valida per le Qualificazioni a Euro 2000. Gli Azzurri, all’epoca guidati da Dino Zoff, erano stati inseriti in un girone con Danimarca, Svizzera, Bielorussia e Galles stesso. Il cammino italiano portò al primo posto, con un punto di vantaggio sui danesi ma al termine di un cammino non particolarmente convincente. Due pareggi con i bielorussi, un altro stop in Svizzera e la sconfitta interna con la Danimarca furono i momenti più bassi dell’era Zoff. Di contro, il doppio impegno con i gallesi della stella Ryan Giggs non presentò grosse problematiche.  Dopo aver vinto a Liverpool per 2-0 nella gara di esordio (Fuser e Vieri), gli azzurri ospitarono i britannici allo stadio Dall’Ara di Bologna.

Il CT schierò i suoi col canonico 4-4-2 con cui impostò la prima parte del suo ciclo in panchina. Dinanzi a Buffon c’erano Panucci, Negro, Cannavaro e Maldini. La mediana era composta da Fuser, Albertini, Conte e Di Francesco mentre in avanti agivano Vieri e Inzaghi. Proprio il duo offensivo sbloccò la gara, siglando le prime due reti, con Maldini che fece tris già nel primo tempo. Nella ripresa, il subentrato Enrico Chiesa, nel finale, mise a segno il definitivo 4-0. Una vittoria che non portò in dote la Coppa del Mondo, come mostrato nel film di Fantozzi, ma che permise agli Azzurri di avvicinarsi ad Euro 2000. Una competizione dove l’Italia seppe fare grandi cose, arrivando fino alla finalissima con la Francia e perdendo per un Golden Gol! Per concludere, ecco la sintesi di quella partita:

E’ uscito Frammenti di Calcio, il nostro nuovo libro. Clicca QUI per saperne di più!

LEGGI ANCHE: L’INCREDIBILE PRIMA VOLTA DEL GALLES AI MONDIALI NEL 1958