La Coronation Cup 1953 vinta dal Celtic sotto gli occhi dei Reali inglesi

Coronation Cup 1953

La Coronation Cup 1953, il torneo calcistico per festeggiare l’incoronazione della Regina Elisabetta II del Regno Unito

Il legame tra il Regno Unito e il calcio ha spesso riguardato anche la Famiglia Reale inglese. Come accadde in occasione della Coronation Cup del 1953. In quell’occasione i britannici si trovarono a festeggiare l’incoronazione della Regina Elisabetta e del suo consorte, il Principe Filippo di Edimburgo (scomparso la scorsa settimana). E quale modo migliore per omaggiare i nuovi Reali britannici se non attraverso uno degli sport più popolari nel Regno Unito come il calcio?

Il meglio del calcio inglese e scozzese dell’epoca per omaggiare la nuova Regina d’Inghilterra

Fu organizzato così un torneo calcistico ad eliminazione diretta con 8 squadre, le quattro migliori dell’Inghilterra e le quattro migliori della Scozia. A rappresentare il calcio inglese l’Arsenal (squadra del cuore della Regina) e Manchester United, insieme a Tottenham (detentore della FA Cup) e Newcastle (finalista della Coppa Nazionale). Per il calcio scozzese il Celtic, Rangers, l’Aberdeen e l’Hibernian. La Coronation Cup si svolse a Glasgow tra l’11 e il 20 maggio 1953 e cominciò subito col botto. Fuori le principali favorite del torneo. L’Arsenal eliminato dal Celtic 1-0 con un clamoroso gol di Collins direttamente da calcio d’angolo. Il Manchester United invece ebbe la meglio sui Rangers. Negli altri due quarti di finale, l’Hibernian eliminò il Tottenham dopo un rematch, mentre il Newcastle si sbarazzò dell’Aberdeen con un perentorio 4-0. Nelle semifinali le sorprese continuarono. Il Celtic vendicò i suoi odiati rivali dei Rangers sbattendo fuori lo United con un 2-1 anche troppo stretto per quanto visto in campo. L’Hibernian invece ebbe la meglio sul Newcastle.

La Coronation Cup 1953 e lo “scherzetto” del Celtic alla Regina Elisabetta e al Principe Filippo di Edimburgo

Così il 20 maggio 1953 andò in scena all’Hampden Park di Glasgow una finale tutta scozzese di Coronation Cup. Quasi uno scherzo del destino per una competizione che voleva omaggiare i neo incoronati Reali inglesi. In campo il Celtic e l’Hibernian, due squadre di origini irlandesi e dunque dalla tradizione tutt’altro che lealista nei confronti della Corona britannica. Davanti a 117 mila persone i bianco-verdi di Glasgow si imposero sui bianco-verdi di Edimburgo per 2-0. Il capitano del Celtic Jock Stein alzò una coppa che per la squadra di Glasgow significò l’inizio di una epoca d’oro e non solo. Quella vittoria ebbe anche un forte valore simbolico in quanto fu una sorta di “scherzetto” rifilato alla Famiglia Reale inglese e soprattutto agli odiati cugini dei Rangers, da sempre ritenuti su posizioni più filo-monarchiche.

FOTO: Paul John Dykes Twitter.

È uscito il libro di Football Story “Frammenti di calcio”! clicca QUI per scoprire 258 incredibili storie dal mondo del football!

Leggi anche: Roy McDonough, semplicemente il calciatore più “sporco” d’Inghilterra!