L’ultima volta in cui la Fiorentina eliminò la Juve dalla Coppa Italia

La semifinale della Coppa Italia 1960/61 tra Fiorentina e Juventus.

Fiorentina-Juventus 1961

Juventus-Fiorentina, una rivalità accesa anche in Coppa Italia

Juventus-Fiorentina sarà la gara di stasera in programma per le semifinali di ritorno della Coppa Italia. Una sfida caratterizzata dall’accesissima rivalità tra le due squadre. Una rivalità che si è manifestata spesso anche nella coppa nazionale. Una coppa che rimane stregata per i viola, i quali non eliminano i bianconeri da ormai oltre sessant’anni. Ecco cosa accadde l’ultima volta.

Il precedente della Coppa Italia 1960/61

Il 10 maggio 1961 è una data rimasta per sempre nel cuore dei tifosi fiorentini, soprattutto di una certa età. Quel giorno la Viola riuscì nell’impresa di eliminare dalla Coppa Italia gli acerrimi rivali juventini. Fiorentina e Juve si trovarono infatti nelle semifinali dell’edizione 1960/61 della coppa nazionale. Si giocava in gara secca allo stadio “Artemio Franchi”. Nell’allora Comunale di Firenze andava in scena una partita tra due squadre di grande qualità. La Juventus di Carlo Parola (affiancato da Gren) contro i viola guidati da Hidegkuti  (affiancato da Sergio Chiappella). Una partita che rappresentava una rivincita per i padroni di casa, dopo la finale persa l’anno precedente contro la Vecchia Signora. In panchina tanta qualità con due allenatori emergenti ma dal passato illustre come calciatori. Una partita che prometteva benissimo.

Quando la Fiorentina eliminò per l’ultima volta la Vecchia Signora dalla Coppa Italia

Ambiente caldo a Firenze con nutrita presenza di tifosi locali ma anche di juventini. A farsi preferire fin dalle prime battute di gioco fu la Fiorentina, padrona di casa. I viola dominarono passando in vantaggio al 17′ del primo tempo. Ad andare a segno fu la mezzala Luigi Milan. La squadra di casa sfiorò anche il raddoppio alla mezz’ora. Tuttavia, la Vecchia Signora non era una squadra disposta ad arrendersi facilmente, soprattutto in una partita del genere e, al 33′ riuscì a pareggiare i conti con il gol dal dischetto del compianto Bruno Mora. Una rete che fissò il punteggio sull’1-1 con il quale si andò all’intervallo. Non era però affatto finita e, dopo sei minuti nel corso del secondo tempo, la Viola si riportò di nuovo in vantaggio anche in questo caso grazie ad un rigore. A trasformarlo fu il futuro allenatore juventino Rino Marchesi. Un gol che caricò a mille la squadra di Hidegkuti che iniziò a macinare giocò fino a chiudere definitivamente il match allo scadere con la rete di Da Costa per il definitivo 3-1. La Fiorentina così eliminava gli odiati rivali bianconeri dalla Coppa Italia. Una coppa che i gigliati avrebbero poi vinto, aggiungendo anche una Coppa delle Coppe in bacheca a coronamento di una stagione formidabile. La Juve si consolò invece con lo scudetto vinto, non senza polemiche, ai danni di un’altra acerrima rivale come l’Inter. E fu anche l’ultima volta della Vecchia Signora eliminata dalla Viola nella coppa nazionale.

Disponibile online QUI il libro di Football Story “Frammenti di calcio – 258 storie sul mondo del futbol”!

Leggi anche: Julinho, il fenomeno brasiliano della Fiorentina artefice del primo scudetto!