La Coppa del Mondo FIFA e il suo creatore Silvio Gazzaniga, artista delle coppe

Coppa del Mondo Silvio Gazzaniga

La Coppa del Mondo FIFA compie 50 anni

Nel gennaio 1972 la Coppa del Mondo FIFA fece la sua prima comparsa apparendo sul bollettino FIF. Dopo che, nell’edizione dei Mondiali 1970, il Brasile si era aggiudicato definitivamente da regolamento la Coppa Rimet vincendola per la terza volta, la FIFA dovette istituire un altro trofeo. A crearlo concretamente fu un italiano che la trasformerà anche in simbolo del Made in Italy. Il suo nome era Silvio Gazzaniga e da quel momento si consacrò come artista dello sport.

Una creazione tutta italiana opera dello scultore Silvio Gazzaniga

Era il 5 aprile 1971 quando nella sede FIFA di Zurigo si riunì una commissione appositamente costituita per scegliere il nuovo trofeo dei Mondiali di calcio. Erano 53 i disegni presentati da artisti di tutto il mondo, ma la commissione presieduta dal numero uno della Federazione calcistica internazionale Stanley Rous scelse la bozza del milanese Gazzaniga. Una bozza alla quale lo scultore aveva lavorato alacremente per una settimana. Prima fece il disegno e poi un calco in cera. La creazione di Gazzaniga catturò i membri della commissione FIFA con il suo disegno caratteristico: due atleti stilizzati che sorreggono il mondo. Un’immagine che risultava poter essere accattivante anche a livello televisivo. C’era però da trasformare quel disegno in una coppa vera. Una Coppa in oro massiccio a 18 carati in uno stampo di gesso e di cera, alta 36 centimetri, dal peso di 4970 grammi. Ad assolvere questo delicato compito è ancora oggi un’azienda italiana, la Bertoni di Paderno Dugnano, in provincia di Milano. Grazie a questa ditta milanese l’ambita Coppa del Mondo FIFA poté fare il suo esordio ai Mondiali del 1974 in Germania Ovest.

La Coppa del Mondo FIFA e le altre creazioni sportive dell’artista milanese

Da quel momento in poi quella coppa dorata divenne il simbolo dei Mondiali di calcio. Ancora oggi fa il suo ingresso trionfale nella rassegna iridata e tutti i calciatori del mondo sognano di poterla alzare al cielo un giorno, vedendo inciso il nome del proprio paese su di essa. Una coppa che ha cambiato anche la vita e la carriera del suo creatore, scomparso nel 2016 alla veneranda età di 95 anni. A Silvio Gazzaniga, infatti, furono successivamente commissionate altre opere riguardanti prestigiosi trofei calcistici e non solo. Tra le sue creazioni anche la Coppa Uefa (attuale Europa League), il trofeo della Supercoppa Europea e altre coppe relative a competizioni internazionali di altre discipline sportive. La sua creatura preferita però è stata sempre la meravigliosa Coppa del Mondo FIFA. Una coppa che continua a fare il giro del mondo da ormai cinquant’anni e continuerà a farlo almeno fino al 2038. Quest’anno andrà in scena eccezionalmente d’inverno al calduccio del Qatar, con la speranza che possa tornare ancora una volta dov’è nata. Il sogno mondiale continua.

È uscito il libro di Football Story “Frammenti di calcio”! clicca QUI per acquistarlo!

Leggi anche: La lunga vita del pushball: il calcio dei giganti finito nel dimenticatoio