Europei, le squadre che hanno alzato la coppa in casa

Europei 1968

Europei, le squadre che hanno vinto in casa il titolo continentale

Domani sera Italia Inghilterra si giocheranno la finale degli Europei a Wembley. Per gli inglesi sarà la prima finale in questa competizione con la possibilità di conquistare il titolo davanti al proprio pubblico, riscattando la delusione patita agli Europei del ’96 in semifinale. Un’impresa riuscita però a pochissime squadre nella storia di questo trofeo, a testimoniare il coefficiente di difficoltà che da sempre caratterizza il torneo. Ecco quali sono le Nazionali che hanno avuto il privilegio di alzare la coppa europea in casa.

La prima volta della Spagna agli Europei del 1964

Soltanto tre squadre sono riuscite nell’impresa di vincere gli Europei da nazione ospitante. La prima a riuscirci fu la Spagna nell’edizione del 1964, la seconda del torneo continentale. All’epoca il format del torneo prevedeva soltanto 4 squadre ammesse alla fase finale. Così, oltre agli spagnoli, parteciparono la Danimarca, l’Ungheria e l’Unione Sovietica. Le Furie Rosse superarono prima gli ungheresi per 2-1 in semifinale. Nell’ultimo atto l’avversaria fu la temibile Unione Sovietica, battuta con lo stesso risultato della semifinale nella finalissima al Santiago Bernabeu il 21 giugno 1964. La Spagna fu così la prima squadra ad alzare il trofeo continentale dinanzi al proprio pubblico.

L’Italia e la finale giocata due volte contro la Jugoslavia

Passarono quattro anni e gli Europei sbarcarono nel nostro paese che ospitò la fase finale, sempre riservata a quattro squadre. Oltre agli azzurri, le altre tre squadre partecipanti furono ancora l’URSS, l’Inghilterra e la Jugoslavia. I padroni di casa trovarono in semifinale l’Unione Sovietica e fu già leggenda. Lo 0-0 maturato a Napoli fino ai tempi supplementari costrinse l’arbitro a ricorrere al sorteggio con la monetina per decidere la finalista tra le due formazioni. L’Italia aveva come capitano Giacinto Facchetti che scelse il lato giusto della moneta, mandando la sua squadra in finale. Anche l’ultimo atto fu leggendario. Avversaria la Jugoslavia. All’Olimpico l’8 giugno 1968 furono proprio gli slavi a sbloccare l’incontro con Džajić al 39′. I nostri riuscirono ad acciuffare il pareggio a dieci minuti dalla fine grazie a Domenghini. L’equilibrio però non si spezzò ancora una volta nemmeno ai supplementari e stavolta per regolamento la partita dovette essere ripetuta quarantotto ore dopo. E questa volta a Roma non ci fu storia. L’Italia si impose con un secco 2-0 firmato Riva Anastasi conquistando il suo primo (e finora unico Europeo).

La prima ultima volta della Francia agli Europei 1984

Passò però molto tempo prima che una Nazionale riuscisse ancora  nell’impresa di vincere gli Europei dentro casa. Nel 1984 fu la Francia di Le Roi Michel Platini ad ospitare il torneo. Nel frattempo il format era passato ad otto squadre ammesse per la fase finale. Insieme ai padroni di casa parteciparono Belgio, Romania, Portogallo, Germania Ovest (campione in carica), Danimarca, Jugoslavia Spagna. I padroni di casa superarono agevolmente il loro girone con Danimarca, Belgio e Jugoslavia. In semifinale trovarono i portoghesi e fu una partita al cardiopalma terminata con uno spettacolare 3-2 per i Bleus ai supplementari al Vélodrome di Marsiglia. Più tranquillo fu l’ultimo atto con la Spagna vinto 2-0 con le reti di Platini Bellone. Fu proprio le Roi Michel ad alzare la coppa davanti ai quasi 48 mila spettatori del Parco dei Principi di Parigi. La Francia conquistò così il suo primo trofeo e fu anche l’ultima a farlo tra le mura amiche. Da allora ben due squadre fallirono l’appuntamento con la vittoria tra le mura amiche nell’ultimo atto: il Portogallo nel 2004 e la Francia nel 2016.  Domani sera l’occasione ce l’avranno gli inventori del football ma l’Italia, a cui manca da molto tempo un Europeo, proverà a rovinare la festa degli inglesi.

FOTO: La Uefa Twitter.

È uscito il libro di Football Story “Frammenti di calcio”! clicca QUI per scoprire 258 curiosità dal mondo del pallone!

Leggi anche: Quando l’Argentina giocò in giallo contro la Germania al Mondiale ’58

Coppa America 1917

La Coppa America 1917 e la vittoria uruguaiana contestata dall’Argentina

Franco Franchi arbitro

Quando il mitico Franco Franchi fu arbitro di una partita di calcio femminile!