Il dramma di Jorge Cadete, l’ex Brescia che vive con un sussidio statale

jorge cadete

La storia di Jorge Cadete è fatta di tristezza e malinconia. L’ex calciatore portoghese nonostante i tanti soldi guadagnati nel mondo del calcio è caduto in miseria. Oggi Jorge Cadete, infatti, vive con un sussidio statale da 180 euro al mese, ben lontano dalle cifre a diversi zeri a cui era abituato.

GLI INIZI E CARRIERA DI JORGE CADETE, TRA SPORTING, BRESCIA E CELTIC

La storia di Jorge Paulo Cadete Santos Reis inizia come tante favole. Nasce in Mozambico a Pemba, allora colonia portoghese, il 27 Agosto 1968 e già in tenera età mostra tutto il suo talento con l’Associação Academica di Santarém. A 15 anni segna 43 gol in 18 partite e attira su di se le attenzione dei maggiori club portoghesi. Dopo un lungo corteggiamento, si trasferisce allo Sporting Lisbona dove gioca nelle categorie giovanili. Nel 1987 arriva finalmente l’ora del debutto in prima squadra. Dopo solamente 6 apparizioni Jorge viene mandato in prestito al Vitoria Setubal dove i 10 gol in 29 partite gli valgono il biglietto di ritorno allo Sporting l’anno successivo. Nelle successive 6 stagioni diventa uno dei giocatori più rappresentativi del club. Qualcosa con il club lusitano si rompe e l’attaccante portoghese prova l’esperienza italiana.

Ad assicurarsi le sue prestazioni è il Brescia di Corioni che lo accoglie in prestito. In Serie A rimane solamente un anno, non fortunatissimo per la verità visto la sola rete segnata nel nostro campionato. Il Presidente del Brescia non riscatta il suo cartellino e Cadete fa ritorno in Portogallo. Ritorno che dura pochissimo e nel 1996/1997 si trasferisce al Celtic. In Scozia gioca la miglior stagione della sua vita come testimoniano i 30 gol in 37 partite. Forse il Portogallo ha trovato il centravanti che manca alla nazionale da molto, troppo tempo. Purtroppo niente da fare, l’exploit scozzese non trova seguito nell’esperienza spagnola con la maglia del Celta Vigo. Dopo 8 gol in 36 presenza inizia il lungo girovagare. Benfica prima, Bradford City, Estrella Amadora, Parthick Thistle e Pinhalnovense segnano il lungo declino di Cadete fino al ritiro dal calcio giocato.

IL DECLINO, GLI INVESTIMENTI SBAGLIATI E IL SUSSIDIO STATALE

L’inabissamento di Jorge inizia proprio ora. Una serie di investimenti sbagliati portano il portoghese sul lastrico, facendolo cadere in rovina. I tanti soldi guadagnati in carriera, circa 4 milioni di euro, sono spariti. L’ex giocatore prova a rialzarsi in mille modi, prima partecipa al Grande Fratello, poi lavora coma PR e successivamente vende macchinette per il caffè porta a porta. Oggi Jorge Cadete vive assieme ai suoi genitori a Lisbona e si mantiene economicamente con il sussidio statale di 180 euro a settimana. Il sogno di allenare e di ritornare nel mondo del calcio non è scomparso e siamo sicuri che prima o poi torneremo a parlare di Jorge Paulo Cadete!

È uscito il nostro libro, “Frammenti di Calcio”, un’imperdibile raccolta con ben 258 storie. Clicca QUI per saperne di più!

LEGGI ANCHE: LUCAS CASTROMAN, L’EROE DEL DERBY CHE ORA VENDE SANTINI

Clicca QUI per vedere i gol di Cadete con la maglia del Celtic.