Faustino Tino Asprilla, l’attaccante colombiano ex Parma con la passione per le donne.

Faustino Asprilla Tino donne

Faustino Asprilla detto “Tino” è stato un grandissimo attaccante Colombiano, ex del Parma di Cannavaro, Buffon, Thuram tra il 1992-1996, che i suoi compagni ricordano anche per vicende che accadevano fuori dal terreno di gioco e per la sua smisurata passione per le donne.

FAUSTINO DETTO “TINO” ASPRILLA, TRA GOL E DONNE.

Oltre ad essere stato un grandissimo Bomber, Tino era anche un grandissimo donnaiolo e divenne famoso in Italia per le sue innumerevoli storie sentimentali, tra tutte quella con la porno attrice Petra Scharbach. Le statistiche parlano per lui: 331 partite, 112 gol e centinaia di donne. Tino Asprilla nasce a Tulua il 10 Novembre 1969 ed esordisce nel 1988 nel Cùcuta Deportivo dove realizza 17 gol in 36 presenza. Il successivo anno viene acquistato dall’Atletico Nacional, squadra che in quel periodo dominava il campionato Colombiano dove metterà a segno 35 reti in 75 partite.

Ad accorgersi di Tino Asprilla è una società Italiana, il Parma, che nel 1992 lo porta in Emilia Romagna per pochi miliardi di lire. Dopo un periodo iniziale di ambientamento e qualche love story con alcune donne, il talento dell’attaccante colombiano viene fuori e mette a segno 7 gol in 27 presenze giocando al fianco di Melli. Da ricordare il gol su punizione a San Siro che mise fine al record di imbattibilità dei rossoneri. Clicca QUI per vedere il gol. Nella prima parentesi parmense, Asprilla vincerà una Coppa delle Coppe(1993), una Coppa UEFA(1995) e una Supercoppa UEFA(1994).

Si trasferirà in Inghilterra nel 1996. Viene acquistato dal Newcastle ma inizialmente fallisce le visite mediche risultando positivo alla cocaina ai test antidoping e vivrà la sua esperienza nei Magpies tra bassi e alti come la tripletta nella vittoria in Champions contro il Barcellona per 3-2. Nel 1998 viene riacquistato dal Parma e vince un’altra Coppa UEFA(1999), ma non è più il Tino Asprilla di una volta, e nel 2001 lascia l’Europa. Concluderà la sua carriera tra Brasile (Palmeiras e Fluminense), Messico (Atlante), Colombia (Atletico Nacional), Cile (Universitad de Chile) e Argentina (Estudiantes de la Plata).

GLI ECCESSI E L’AMORE SFRENATO PER LE DONNE.

Di storie e aneddoti sulla vita di Tino Asprilla è veramente pieno. Diventato celebre per la sua vita sregolata e per le sue relazioni con le Pornostar più famose dell’epoca. Il giorno della partita di Champions contro il Barcellona arrivò cinque minuti prima del fischio d’inizio, motivo? Era impegnato con una donna! Un giorno mentre si stava allenando in Colombia, si narra che cacciò una mitragliatrice solo per dare una svegliata ai suoi compagni di squadra. Asprilla è stato sempre un calciatore fuori dalle righe.

Come ha raccontato anche lui, prima di una partita in Nazionale contro il Cile ebbe un incontro “amoroso” con una donna. La “prestazione” pre gara non influì minimamente con quella sportiva, vista la tripletta che mise a segno. Tino ha continuato la sua carriera da amatore, firmando una collezione di preservativi che porta il suo nome. Rimasto legato nel mondo calcio, lavora per alcune scuole calcio in Colombia e spesso fa l’ambasciatore incontrando i suoi vecchi compagni di Nazionale dei primi anni ’90.

Foto: Profilo Twitter Fútbol Colombia.

LEGGI ANCHE: ANDY VAN DER MEYDE: IL CECCHINO OLANDESE TRA ECCESSI, CADUTE E RISALITE!

Privacy