Diong Mendy, l’amico di Leo Messi ai tempi della Cantera, divenuto pugile

Diong Mendy Messi Sorry! You are blocked from seeing ads

Attaccante senegalese, molto prolifico ai tempi delle giovanili del Barcellona, Diong Mendy era il partner offensivo di Leo Messi. Dopo aver fatto valanghe di gol nella Cantera blaugrana, il ragazzo si perse rapidamente nell’anonimato. Lasciato il calcio, si è riciclato come pugile!

DIONG MENDY, DAL SENEGAL ALLA CANTERA DEL BARCA CON LEO MESSI

Insieme formavano una micidiale coppia d’attacco. Del primo, Leo Messi, si sa praticamente ogni cosa, a cominciare dalle straordinarie doti tecniche. Del secondo, Diong Mendy, si conosce ben poco. Arrivato nel 2000 dal Senegal con i genitori a soli 12 anni, trascorse i primi due anni spagnoli a Murcia. Proprio nelle giovanili del club locale, si fece apprezzare per le quantità mostruose di gol realizzate. Dal momento che le cifre non mentono, il ragazzo finì nel mirino del Barcellona. In un torneo giovanile, giocato proprio nella città catalana, il giovane attaccante fece il fenomeno e convinse definitivamente gli scout del club blaugrana. A 14 anni, Diong si ritrovò nelle giovanili di una delle società più importanti al mondo.

Classe 88, ma dotato già di un fisico decisamente più sviluppato rispetto ai suoi coetanei, il senegalese fu promosso con il gruppo dei ragazzi più grandi. Tra di loro, c’era anche il piccolo fenomeno Messi. L’argentino, che divenne il suo partner d’attacco, era quello più tecnico e fantasioso. Mendy, invece, sfruttava la sua innata velocità e la prestanza fisica per attaccare la profondità e colpire con freddezza dinanzi alla porta. Il primo anno al Barcellona fu indimenticabile e arrivò anche il titolo giovanile. Diong Mendy segnò la bellezza di 97 gol, Messi ci andò vicino, formando quella che era inequivocabilmente la coppia d’attacco più forte tra le varie cantere spagnole. Per il ragazzo, i paragoni iniziarono a sprecarsi e in molti lo avvicinarono, per caratteristiche, a Samuel Eto’ò, uno che in quegli anni stava facendo grandi cose al Barcellona.

IL RAPIDO DECLINO DELL’ATTACCANTE E LA NUOVA PASSIONE PER LA BOXE

Quella che sembrava destinata a diventare una brillante carriera, fu però segnata da un tragico evento. Dopo le prime due stagioni, trascorse al fianco di Messi, Diong Mendy ricevette la notizia della morte del padre. Sconvolto per l’accaduto, a soli 17 anni pensò di mollare tutto con l’intenzione di tornare a Murcia e stare vicino ai suoi cari. Il Barcellona non si oppose e lo rispedì al mittente. Mentre Messi era già nel giro della prima squadra, pronto a scrivere la storia del club, il giovane senegalese si ritrovò in un club delle serie inferiori.

Qualche allenamento con i grandi, altri con la categoria juniores, senza mai trovare la giusta quadra a livello mentale. Inoltre, se al suo arrivo in Spagna il ragazzo riusciva a far valere il suo strapotere fisico, con la crescita si era decisamente normalizzato rispetto agli avversari. Tutto ciò gli tolse chiaramente un’arma fondamentale nel suo modo di giocare. Fu mandato in prestito nelle serie minori, prima all’Albacete, poi al Muleño e infine Atlético Pulpileño. Nel 2012, Diong Mendy provò a trasferirsi in Armenia, per giocare in Prima Divisione ma l’esperienza si rivelò un flop e durò soltanto 4 mesi.

Al ritorno in Spagna, proseguì nel suo ossessivo cambio di maglie a livello di Terza Divisione, non raggiungendo mai la giusta maturità calcistica.  Così, nel 2014, a soli 26 anni, il ragazzo giunto dal Senegal decise di dire basta. Iniziò ad appassionarsi di boxe, scoprendosi decisamente bravo e completando gli studi da istruttore nel giro di pochi mesi. Aprì una palestra a Murcia che gestisce ancora oggi. Nelle varie interviste, ha spesso rimarcato la sua amicizia con Messi, dichiarando di frequentarlo ancora oggi e di ricordare con lui le straordinarie prestazioni in coppia e i tanti momenti di scherzi e divertimento passati assieme! (clicca QUI per il suo profilo Instagram!)

LEGGI ANCHE: SAUL LISUZO E QUELL’INFORTUNIO CHE LO FECE DIVENTARE UNA STAR DELLE TELENOVELE

 

error: Content is protected !!